RISPARMIO ENERGETICO
    Normativa Europea
    Normativa Italiana
    DECRETO 192 + 311 + Allegati
    Decreti Attuativi 192
    Decreto Legislativo 115/2008
    Regione Veneto
    Pubblica Amministrazione
    Energy Manager
    PRESTAZIONE Energetica (ex Certificazione)
    Tabelle e Utilità
    Strumenti Operativi
    Involucro Edilizio
    Detrazioni Fiscali
    Finanziamenti Fondo Rotativo
      DM 25 novembre 2008
      Esempio Edificio Pubblico
    Incentivi 2010 (chiuso)
    Conto Termico 2013
    Controllo Impianti Termici
    Legislazione
    Documenti da scaricare

New Page 1 New Page 1

Il meccanismo del Fondo Rotativo non pone grossi oneri a carico dello Stato e dei cittadini. Gli interventi sono ripagati dal risparmio conseguito.


COME FUNZIONA: SOGGETTO PUBBLICO (esempio indicativo):
Scuola
esistente non isolata, in Classe energetica G come da ACE*, spende 60.000 €/anno per riscaldamento. 
Progetto che prevede un inventimento ca. 280.000 €  (cappotto, finestre, ......)
Domanda sul portale CDP**
 (dal 16 marzo al 14 luglio 2012)
Finanziamento ottenibile dalla CDP** ca. 250.000 €
Dopo l'intervento la Scuola (Classe energetica B-C da nuovo ACE*) spenderà 30.000 €/anno per riscaldamento
I soldi risparmiati ogni anno servono per estinguere il prestito ...e poi continuare a risparmiare.
* ACE= Attestato di Certificazione Energetica  **CDP = Cassa Deposito Prestiti


Avviato il Fondo Kyoto
Fondo Rotativo per il finanziamento delle misure finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto.

Un nuovo strumento finanziario per contribuire alla causa ambientale e, allo stesso tempo, migliorare l’efficienza energetica degli edifici, diffondere piccoli impianti ad alta efficienza, impiegare fonti rinnovabili di piccola taglia.

I finanziamenti, a disposizione di privati, associazioni, aziende, soggetti pubblici, hanno le seguenti caratteristiche:

• tasso agevolato, pari allo 0,50% annuo
• durata compresa fra i 3 e i 6 anni (15 anni per i soggetti pubblici)
•  rate di rimborso semestrali.

Inoltre, i benefici del Fondo Kyoto sono cumulabili con le agevolazioni contributive o finanziarie previste dalle altre normative comunitarie, nazionali e regionali (nel limite dei massimi previsti dalla vigente normativa dell'Unione Europea).

Il Fondo Kyoto è stato istituito dalla Finanziaria 2007 presso la Cassa Depositi e Prestiti. Successivamente il DM 25 novembre 2008, ha stabilito le modalità per l’erogazione dei finanziamenti. La Circolare del 16 febbraio 2012 (attuativa del DM ex articolo 2, comma 1, lettera s),  illustra le procedure da seguire per accedere ai finanziamenti.
L'ammontare complessivo del Fondo è di circa 600 mln di euro, distribuiti in tre Cicli di Programmazione da 200 mln di euro l'uno.

Sono agevolabili, tra gli altri: interventi di risparmio energetico sull’involucro di edifici esistenti (solo soggetti pubblici); interventi per la climatizzazione tramite teleriscaldamento da impianti di cogenerazione e tramite impianti geotermici e impianti di cogenerazione; installazione di piccoli impianti da fonti rinnovabili.

Dal 2 marzo 2012 è attivo l’Applicativo web per l’accreditamento, sul sito della Cassa Depositi e Prestiti , soggetto gestore del Fondo.

Dal 16 marzo al 14 luglio 2012 è possibile presentare le domande, esclusivamente online attraverso l’Applicativo.

Se l’importo del finanziamento richiesto è superiore alla disponibilità residua del Plafond, si determina la “Gestione fuori plafond”. Non si procede pertanto all’apertura del plico e si sospende il procedimento di ammissione al finanziamento. Questo non costituisce motivo di decadenza della domanda; il procedimento sarà riavviato nel momento in cui saranno nuovamente disponibili le risorse.

data
caricamento
DOCUMENTI UTILI formato
file
Marzo 2012 DM 25 novembre 2008  (Decreto Kyoto) html
Marzo 2012 Allegati al DM 25 Novembre 2008

Marzo 2012

Circolare 16 febbraio 2012
Disciplina delle modalità di erogazione dei finanziamenti a tasso agevolato –

Marzo 2012

Vademecum
Documento informativo, il contenuto non sostituisce la normativa relativa al Fondo Kyoto.

Marzo 2012

Guida compliazione domanda
A cura della Cassa Depositi e Prestiti 

Marzo 2012

Guida compliazione domanda soggetto pubblico
A cura della Cassa Depositi e Prestiti 

Marzo 2012

Guida CDP ABI
A cura della Cassa Depositi e  Prestiti e Associazione Bancaria Italiana

Marzo 2012

Sintesi per la Stampa
Dal Ministero dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico

Sito Cassa Depositi e Prestiti       Disponibilità dei plafond  Simulazione Piano di Ammortamento
e-mail: cdpkyoto@cassaddpp.it        800 098 754  

 Esempio Edificio Pubblico                            login CDP         t.co....  App..1234


La crisi, il debito pubblico, i sacrifici: nessuna colpa?

Franco Soma  a pag. 4 di Progetto 2000 n. 41 Dicembre 2011:    

 

home page     link esterni     contatti     area riservata     scrivi     stampa la pagina
info@cornaviera.it
0,0605