URBANISTICA EDILIZIA
    Edilizia
    Urbanistica
    Beni Culturali e del Paesaggio
      Estratto Decreto 42/04
    "Piano Casa" del Veneto
    Giurisprudenza
    Legislazione
    Sicurezza degli impianti
    Semplificazioni Normative
    Documenti da scaricare

Introduzione

La Legge di riferimento è il Decreto Legislativo 22 gennaio 2004  n. 42 - Codice dei beni Culturali e del Paesaggio in vigore dal 1° maggio 2004. (Codice Urbani) e succ. modifiche.

PARTE PRIMA - Disposizioni generali
(art. 1-9) - PARTE SECONDA - Beni culturali (art. 10-130) - PARTE TERZA - Beni paesaggistici (art. 131-159) - PARTE QUARTA – Sanzioni (art. 160-181) - PARTE QUINTA - Disposizioni transitorie, abrogazioni ed entrata in vigore (art. 182-184)

Sono beni paesaggistici:
a) gli immobili e le aree indicati all’articolo 136 (cose immobili, ville, giardini, parchi, bellezze panoramiche), individuati ai sensi degli articoli da 138 a 141 (imposti con specifico provvedimento, dichiarazione di notevole interesse pubblico);
b) le aree indicate all’articolo 142 (operanti ope legis, aree tutelate per legge fino all'approvazione del piano paesaggistico);
c) gli immobili e le aree comunque sottoposti a tutela dai piani paesaggistici previsti dagli articoli 143 e 156. (pianificazione paesaggistica)


Nuove procedure per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica
Terminato il regime transitorio, disciplinato dall'art. 159 del D.lgs. 42/04

PROCEDURA IN VIGORE DAL 1°GENNAIO 2010

La Soprintendenza può ora pronunciarsi prima del rilascio della Autorizzazione Paesaggistica

Il richiedente presenta domanda di autorizzazione paesaggistica al Comune, Ente cui è attribuita tale competenza

v

Il Responsabile del Procedimento (art. 146, comma 7) entro 40 giorni dalla ricezione dell’istanza
verifica
che l'intervento non ricada tra quelli non soggetti ad autorizzazione (art. 149)
verifica,
la completezza della documentazione (provvede a richiedere eventuali integrazioni)
effettua gli accertamenti circa la conformità dell'intervento proposto con le prescrizioni contenute nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico e nei piani paesaggistici
in assenza di Piano Paesaggistico, può acquisire il parere della CEI che allega alla relazione
 trasmette al Soprintendente la documentazione presentata dal richiedente ed una relazione illustrativa,
comunica al richiedente l’avvio del procedimento.

v

Il Soprintendente (art. 146, comma 8) entro 45 giorni dal ricevimento degli atti

v

v

comunica il proprio parere VINCOLANTE  non comunica il proprio parere

Il Comune (art. 146, comma 8) entro 20 giorni dal ricevimento del parere del Soprintendente emette conforme provvedimento finale

Il Comune (art. 146, comma 9) entro i successivi 15 giorni può indire Conferenza dei Servizi,oppure, in ogni caso decorsi 60giorni (45 + 15) dalla ricezione degli atti da parte del Soprintendente, si determina sulla domanda presentata.

v

 l’autorizzazione (art. 146, c. 11) va trasmessa
alla Soprintendenza che ha reso il parere, nonché, unitamente al parere rilasciato dalla Soprintendenza,
alla Regione, agli altri enti territoriali interessati e si istituisce un elenco delle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate (c. 13)
 l’autorizzazione (art. 146, comma 11) diventa efficace decorsi 30 giorni dalla data del rilascio.

Nella Regione Veneto l’Ente competente è il Comune, almeno fino al 31.12.2010.  (art. 5 L.R. 26/09)
Se l'intervento ricade all'interno del Parco delle Dolomiti la procedura viene svolta interamente dall'Ente Parco.

 I commenti su   Edilportale


PROCEDURA SUPERATA
La Soprintendenza poteva intervenire solo dopo il rilascio della autorizzazione e poteva annullare solo per vizi di legittimità.

Il richiedente presenta domanda di autorizzazione paesaggistica all’Ente cui è attribuita tale competenza
L’Ente competente entro 60 giorni (termine perentorio) dalla ricezione della domanda, acquisito il parere della commissione integrata rilascia, o nega, l’autorizzazione paesaggistica
L’Ente competente
 comunica il rilascio dell’autorizzazione al richiedente e
trasmette copia del provvedimento paesaggistico con tutta la documentazione alla Soprintendenza
la Soprintendenza entro 60 giorni dalla ricezione dell’autorizzazione paesaggistica può annullarla per illegittimità con provvedimento motivato

 

 

 

home page     link esterni     contatti     area riservata     scrivi     stampa la pagina
info@cornaviera.it
0,0781